Search
  • Giovanni R. Armandi

USA: La nuova sinergia tra fisco e manifatturiero guida il rilancio dell'economia industriale




La nuova normativa sta' riuscendo, in modo rapido e deciso, nell'intento di riportare in USA una parte del ciclo manifatturiero precedentemente de-localizzato all'estero incrementando gli investimenti infrastrutturali e occupazionali negli Stati Uniti.


Nella lista delle imprese, tra le tante, troviamo AT&T, che ha promesso un impegno da un miliardo di dollari in un anno, la Apple, con tre probabili nuovi impianti manifatturieri e l’industria dell’auto, con la Fca che annuncia un miliardo di dollari in più sulla fabbrica di Warren in Michigan, e Toyota e Mazda pronte a impiegare 1,6 miliardi di dollari in un nuovo plant in Alabama.

La componente industriale si miscela a quella fiscale, con i benefici di quest’ultimo tipo che dalle imprese si trasmettono ai dipendenti: fra gli altri casi, ecco i mille dollari a testa di AT&T e dei grandi magazzini Walmart e i duemila dollari di Fca. E, poi, ci sono i 300 milioni di dollari a favore dei lavoratori disposti dalla Boeing, un altro caposaldo reale e simbolico dell’industria e della società americana. Lavoratori che, soprattutto nel Midwest deindustrializzato, hanno formano uno zoccolo duro dell’elettorato di Trump.

0 views